6 giu 2011

TRE DOMANDE SUL VOLONTARIATO VIRTUALE

Sul sito Meticci Amici è stata pubblicata, qualche anno fa, 
un'intervista sull'importanza del volontariato virtuale!
Buona lettura a tutti!

Aiutare i cani è possibile: adottandoli, prima di tutto, perché abbiano la gioia di conoscere affetto e cure. Ma, anche se non abbiamo la possibilità di adottarli (perché ospitiamo altri cani, perché non abbiamo spazio, perché abbiamo impegni lavorativi che non ci consentono di avere un cane, etc.), possiamo dedicare il nostro tempo al volontariato in canili e rifugi. Ma, se non avessimo la possibilità di fare nemmeno questo (per motivi vari), resta il volontariato on line. Per sapere qualcosa in più su questo tipo di volontariato, ne abbiamo parlato con Valentina, una ragazza della Campania, che dedica il suo tempo libero ai nostri amici cani e che, oltre a fare volontariato on line, ci ha raccontato anche la sua esperienza di volontaria sul campo. 

In che cosa consiste il volontariato animalista on line?
Il volontariato on-line è una delle ultime frontiere della solidarietà. Io mi sono avvicinata al volontariato telematico circa 4 anni fa dopo aver trovato in strada una cucciolina di pochi mesi che ho ribattezzato Ambra. Grazie alla diffusone del suo appello on-line ed all'aiuto di Pasquale, un volontario attivista campano, la piccola ha trovato casa velocemente. Allora mi sono detta: "se Ambra ha trovato casa in questo modo perchè non farlo per gli altri che sono ancora in attesa?" Mi sono iscritta ad un forum animalista e lì ho preso i miei primi contatti. Mi limitavo a copiare gli appelli lanciati da altri e a diffonderli in rete. I siti, su cui gli annunci hanno massima visibilità, sono kijiji bakeka subito ed enpa. Le richieste arrivavano ogni giorno, era un crescendo... Ho avuto modo di conoscere tantissime persone splendide, di gioire, di sorridere, di piangere e condividere con loro tantissime emozioni. La mia avventura a questo punto entra nel vivo! Ho iniziato anche il volontariato attivo, sul campo. Attualmente collaboro con GLI ANGELI DI PASQUALE. Le adozioni funzionano in questo modo: le persone dopo averci contattato ed aver scelto un cagnolino ci lasciano i dati personali; noi inviamo un controllo pre-adozione per stabilire quale sia il grado di affidabilità dell'adottante (colgo l'occasione per ringraziare in questa sede tutte le volontarie d'Italia che ci aiutano con i controlli); se il controllo ha esito positivo, il cagnolino è affidato; alcuni volontari accompagnano gratuitamente i piccolini verso la loro nuova vita, facendo quelle che chiamiamo "staffette", i viaggi della speranza. Ricevere notizie e fotografie di un cagnolino nella sua nuova casa è la ricompensa per le nostre fatiche... leggere la gioia e la gratitudine nei loro occhi, questa è la nostra forza. Concludo con un appello a tutti coloro che hanno deciso di adottare o acquistare un cane : "Non regalare un cane a tuo figlio. Non farlo se non puoi promettergli di tenerlo per tutta la vita e di avere sempre cura di lui, della sua salute e della sua felicità. Ogni cane ha diritto ad una vita dignitosa. I cani non sono giocattoli. Chi adotta un animale si assume un impegno nei confronti di un essere senziente e si assume la responsabilita' di mantenerlo in salute, in un ambiente consono alle sue esigenze, e di dargli l'affetto di cui ha bisogno per tutta la durata della sua vita, avendo in cambio l'amore che solo un animale puo' donare."

Quanto tempo impegna il volontariato on line?
Portare avanti un'attività di volontariato assorbe più o meno tempo in base al grado dell'impegno che ci si assume. Si può entrare a far parte di una mailing list, quindi si ricevono alla casella di posta delle mail da girare ai propri contatti; questa attività non porta via molto tempo ed è utile affinchè si diffondano in rete notizie importantissime. Si può entrare a far parte di community animaliste o di forum e copiare ed incollare su siti di annunci gli appelli di animali in difficoltà; quest'attività porta via un paio d'ore al giorno. Si può creare un blog come ho fatto io e come hanno fatto altri: quest'attività è già più impegnativa perchè il blog va costantemente aggiornato e abbellito per catturare l'attenzione dei visitatori. Si possono scaricare dei volantini ed appenderli in giro, firmare delle petizioni on-line o fare donazioni ad associazioni e rifugi. Si può propendere infine per il volontariato "classico" sul campo, magari dedicando qualche pomeriggio della settimana ai meno fortunati, i cagnolini o gattini rinchiusi in canili e rifugi.

Perchè farlo?
Fare volontariato informatico è molto importante. Considerate che molti canili sono privati, lager o senza visitatori. Questo significa che i cani che entrano lì finiscono in un buco nero, nascono crescono e muoiono in un box. Non avranno mai visibilità e le loro zampette si atrofizzeranno in quei box...non usciranno mai per una passeggiata, non conosceranno mai il tepore del sole, il profumo dell'erba, il calore di una famiglia, il sapore di una buona pappa, il profumo di un bagno caldo... Internet è la loro UNICA possibilità, il loro unico legame con il mondo esterno. Il mio indirizzo mail è mnhasc@yahoo.it Lo scrivo qui nella speranza di aver suscitato la curiosità e l'interesse di molte persone per questa splendida attività... qualche minuto o qualche ora del vostro tempo potrebbe salvare una vita segnata.

Per INFO

Valentina Schettino mnhasc@yahoo.it

Sito http://www.gliangelidipasquale.com/


Condividi


Bookmark and Share

0 commenti:

Posta un commento