10 set 2011

Erik in balia di una zingara! ADOTTATO!


Qualche giorno fa mi chiamò piangendo una mia carissima amica: "Rita, sto tornando da Napoli, sul treno c'era una zingara che usava un gattino con una corda al collo per chiedere l'elemosina, lo sto portando a casa, possiamo fare qualcosa per lui?".... io credevo di aver capito male, queste cose di solito qui le usano fare con i cani.... invece poi la mia amica mi ha spiegato che c'era questa zingara che aveva in mano un cartone semiaperto che conteneva questo povero gattino, tutto intimorito e bagnato di pipì, a cui, per evitare potesse scappare, avevano avvinghiato attorno al collo una corda sporca e lurida! Dopo che la mia amica e altri passeggeri, disgustati da cotanta cattiveria, avevano iniziato a lamentarsi, la zingara capì che doveva cedere e così diede il gattino alle persone di quel vagone. Mentre correva, al frambusto che s'era creato, la guardia giurata del treno, alla prima fermata la "signora" ha tagliato la corda e non s'è più vista. Roba da matti....  La mia amica ha portato il gattino a casa sua, l'ha chiamato Erik e l'ha subito sverminato con Milbemax e spulciato con Frontline. E' stato anche vaccinato. E' un gattino tutto bianco e con coda e orecchie rosse, occhi azzurri, è sanissimo, esuberante, coccolone e di compagnia, cerca smodatamente il contatto umano e va d'accordo con altri pelosi! Io l'ho conosciuto ed è davvero un gioiellino adorabile! ♥ Solo che c'è un piccolo problema.... la mia amica ha un altro gatto che odia la compagnia di altri pelosi, e così aggredisce spesso il piccolo, che gli corre incontro per giocare e salutare il suo amico. Inoltre, i genitori di questa ragazza non sono d'accordo con lo stallo, e premono affinchè venga adottato al più presto.

Condividi


Bookmark and Share

0 commenti:

Posta un commento