10 mag 2013

Comunicato: chiarimenti sequestro OIPA

In questi giorni gli Angeli di Pasquale e le altre Associazioni coinvolte nel sequestro OIPA di Caserta del 4 maggio, hanno dovuto ingoiare tanto veleno... ma hanno sofferto in silenzio assoluto, per l'esclusivo benessere dei propri amici a 4 zampe.

E' giunto adesso il momento di RETTIFICARE le innumerevoli imprecisioni e falsità in cui molti hanno sguazzato in maniera meschina e a dir poco imbarazzante.

Staffetta in partenza tra le 6.00 e le 7.00 del mattino: la TEMPERATURA esterna non era di 30 gradi centigradi, come è stato dichiarato. La temperatura media di questo periodo a quell'ora si aggira intorno ai 16-18°C.

Sequestro effettuato dopo pochissimi minuti di tragitto; i cani ed i gatti erano in trasportini per lo più nuovi, muniti di traverse assorbenti ed asciugamani. Erano impilati l’uno sull’altro, così come previsto anche dalle staffette autorizzate. Non c'erano FECI CHE COLAVANO DAI TRASPORTINI, VOMITO o altra sorta di materiale organico, così com'è stato erroneamente dichiarato. La staffetta sarebbe giunta a Bologna, già notevolmente ridotta date le precedenti consegne agli adottanti, con soste ogni 1h e 30 minuti per controllo animali, cambio eventuale di traverse ove necessario e abbeveraggio dei piccoli.

E' stato disposto il sequestro del mezzo perché NON IDONEO al trasporto, ma i cani ed i gatti sono stati portati in caserma CON LO STESSO MEZZO dichiarato NON IDONEO.

E' stato disposto poi un sequestro cautelativo, della durata legale di 24h, ed i cani ed i gatti sono stai portati al "DOG'S TOWN" di Pignataro Maggiore, canile notoriamente sovraffollato.

Sequestrati gli animali, l'OIPA non si è degnata di contattare gli intestatari dei cani che hanno appreso INFORMALMENTE la notizia. Questa mancata notifica avrebbe potuto mettere a rischio l'incolumità di molti soggetti, visto che i volontari OIPA non erano a conoscenza delle problematiche caratteriali di alcuni dei nostri cani.

Lunedì 5 MAGGIO, dopo ripetute insistenze, alcune volontarie sono riuscite ad accedere al DOG'S TOWN ed hanno constatato che le condizioni di detenzione degli animali non erano idonee per alcuni di loro, soprattutto per i GATTINI detenuti in trasportino fino all'8 maggio, giorno del dissequestro.

In data 7 MAGGIO, con una lettera dell'OIPA, veniva vietato l'accesso al canile ai volontari, preoccupati per le condizioni di alcuni 4 zampe.

Nessun cucciolo, come è stato dichiarato, era affetto da GASTROENTERITE o altre malattie infettive: tutti i nostri cani erano regolarmente muniti di microchip, libretto sanitario e scheda di affido. I cuccioli di TUTTE le Associazioni coinvolte sono stati poi mescolati senza preoccuparsi di eventuali conseguenze.

Mercoledì 8 MAGGIO è stato finalmente disposto il dissequestro ed i volontari sono stati trattenuti presso la sede OIPA di Caserta per circa 5 ore; è stato quindi impossibile il recupero degli animali già dissequestrati.

Siamo stati poi informati di una staffetta in partenza in data 9 maggio, ma abbiamo ritenuto opportuno constatare le condizioni psicofisiche degli animali prima di inviarli alle rispettive famiglie. Nonostante ciò uno dei nostri cani per ERRORE è stato caricato sul furgone senza alcuna autorizzazione ed è stato spedito alla volontaria che è stata avvisata da noi del suo arrivo.

Gli Angeli di Pasquale, inoltre, non hanno mai chiesto soldi per alcun animale trasportato in staffetta, facendosi completamente carico delle spese, per non pesare sulle spalle di chi già adottando uno sfortunato del SUD fa un gesto nobile e lodevole. Potremmo a questo proposito chiamare a testimoniare centinaia di adottanti in tutta Italia.

L'Oipa, in quanto ente nazionale, senz'altro fa il suo lodevole lavoro sul territorio, ma le Associazioni minori dovrebbero essere sostenute, aiutate e non bisognerebbe mettere in azione un’enorme ed abominevole macchina del fango contro chi quotidianamente combatte gli orrori del randagismo, contro chi salva vite che altrimenti non sarebbero MAI state salvate. Non bisognerebbe pavoneggiarsi delle disgrazie altrui, pavoneggiarsi perché si hanno più fondi a disposizione, più notorietà, perché si è più GRANDI.
Nella Bibbia c'è scritto:" C’è chi fa il ricco e non ha nulla, c’è chi fa il povero epossiede ricchezza. La ricchezza può salvarti la vita ma il povero non teme minacce.”

Ora.. se dopo i nostri chiarimenti siete ancora convinti a puntare il dito, fatelo pure, ma era doveroso dare una risposta: gli Angeli di Pasquale hanno sempre operato per il benessere degli animali, per regalare loro un futuro migliore, una possibilità di vita che qui non avrebbero mai avuto.

Gli Angeli di Pasquale non risponderanno a commenti inappropriati perché questo è tutto ciò che hanno da dichiarare.

Ringraziamo tutti coloro che in questi giorni si sono mobilitati, dandoci enormi dimostrazioni di affetto e solidarietà, tutti i volontari che hanno sacrificato ulteriore tempo e denaro per cercare di recuperare gli animali posti sotto sequestro e ringraziamo l'OIPA che ci ha reso ancora più coscienti di quanto i nostri animali abbiano bisogno di NOI.

Vi lasciamo con le foto di BARONE, il cane che era in staffetta e partito "per errore di carico". Ecco dove viveva, lo abbiamo SALVATO... ora è felice.

Condividi


Bookmark and Share

3 commenti:

Fabio Brembilla ha detto...

Nn sempre i nostri gesti vengono contraccambiati nel modo piu giusto.....comunque io sono con voi.....ho adottato 4 anni fa da voi manolo...ora milo...ed ho potuto constatare di persona che nn solo il trasporto è idoneo anche tutto il resto.....dalke schede pre affido ai controlli di volontari. ....BRAVI SIETE TUTTE PERSONE FAVOLOSE

Quettyanto ha detto...

Confermo tutto anche io che solo pochi mesi fa ho adottato con Gli angeli di Pasquale un cane meraviglioso, non ho pagato un soldo il cane è arrivato sanissimo e ancora oggi mi sento regolarmente con la volontaria che lo ha salvato e presto andrò a trovarla. Non credete a tutte le storie che si raccontano la violenza vera è quella dei bastardi che li abbandonano per la strada lasciandoli alla fame e alla sete.
Anche io sono con Gli Angeli e se avete bisogno di conferme sono qui a disposizione. Antonella Calabrò.

Sabrina ha detto...

L'associazione Gli angeli di Pasquale la conosco da anni,ho adottato da loro il mio meraviglioso Brett,staffetta fino a Firenze,i cani tutti in perfette condizioni....basta sputare veleno,se avete bisogno non esitate a contattarmi....

Posta un commento